INPS e PENSIONI: riconosciuta la 13ª mensilità sulla pensione di reversibilità al coniuge superstite in costanza di attività lavorativa: l’Inps cambia orientamento. Da oggi è possibile richiedere gli arretrati relativi agli ultimi cinque anni

  • Scritto da avv. Sabrina Vecchio Verderame
  • Pubblicato in notizie utili
In evidenza INPS e PENSIONI: riconosciuta la 13ª mensilità sulla pensione di reversibilità  al coniuge superstite in costanza di attività lavorativa: l’Inps cambia orientamento. Da oggi è possibile richiedere gli arretrati relativi agli ultimi cinque anni

INPS e PENSIONI: Riconosciuta la tredicesima mensilità sulla pensione di reversibilità  al coniuge superstite in costanza di attività lavorativa: l’Inps cambia orientamento. Da oggi è possibile richiedere anche gli arretrati relativi agli ultimi cinque anni.

avv. Sabrina Vecchio Verderame - E’ di recente pubblicazione la sentenza n. 34/2017 della Corte dei conti Sezione Giurisdizionale per la Regione Siciliana, ove il Giudice delle pensioni, su ricorso di un’insegnante, coniuge superstite e titolare di pensione di reversibità, riconosce il diritto della stessa al pagamento della tredicesima mensilità sul trattamento pensionistico percepito in via indiretta, fatti salvi i termini di prescrizione quinquennale, prendendo atto dell’improvviso revirement dell’Inps.

La ricorrente, insegnante in pensione, lamentava che, nel periodo in cui prestava attività lavorativa, non aveva percepito la tredicesima mensilità sulla pensione di reversibilità del defunto coniuge. Ciò, in aperto contrasto con l’indirizzo costante della Corte dei Conti e con l’orientamento della giurisprudenza costituzionale (sentenza  323 del 1992) che riconoscevano come dovuto tale emolumento.

Successivamente al ricorso presentato dagli avvocati Sabrina Vecchio Verderame (coordinatrice e rappresentante della sede Palermo1 di Consumitalia)  e Paolo Palmeri del Foro di Palermo, l’Inps, con circolare n. 195 del 10.11.2016, cambiava orientamento e, preso atto che “le norme relative all’incumulabità appaiono superate dall’evoluzione legislativa in materia che ha portato all’eliminazione del divieto di cumulo tra pensione e redditi da lavoro autonomo e dipendente”, disponeva la corresponsione integrale della tredicesima mensilità sulle pensioni di reversibilità su pensione in godimento in costanza di attività lavorativa dipendente, prevedendo la corresponsione del valore capitale, interessi legali e/o rivalutazione monetari, nei limiti della prescrizione quinquennale.

La circolare, dunque, ha portata fortemente innovativa: da oggi l’Inps garantirà la tredicesima sulle pensioni di reversibilità anche ai coniugi superstiti che ancora lavorano (è dunque eliminato il divieto di cumulo) ed i titolari potranno chiedere gli arretrati delle tredicesime non godute relative agli ultimi cinque anni, oltre interessi e rivalutazione.

Al via, dunque, la presentazione delle istanze di rimborso.

Avv. Sabrina Vecchio Verderame - coordinatrice e rappresentante della sede territoriale Palermo 1 di Consumitalia sita in via Principe di Belmonte nr. 99 - Palermo (PA) 90144

contatti: cell. 327 06 84 718  tel. 091 58 97 52  fax 091 98 24 378 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  -

Consumitalia si avvale di esperti che curano e si occupano di tematiche specifiche, quali la materia pensionistica. La tutela e la difesa del consumatore e sostenuta attraverso le competenze professionali dei nostri rappresentanti. Congratulazioni per questo nuovo successo all'avv. Sabrina Vecchio Verderame del team di Consumitalia.
www.consumitalia.it

 

 

Ultima modifica ilMercoledì, 22 Febbraio 2017 16:39
Molto Soleggiato

27°C

Roma

Molto Soleggiato

Umidità: 52%

Vento: 17.70 km/h