AUTO: SCATOLA NERA OBBLIGATORIA E IL 'NO' DELLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI

In evidenza AUTO: SCATOLA NERA OBBLIGATORIA E IL 'NO' DELLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI

AUTO: SCATOLA NERA OBBLIGATORIA E IL 'NO' DELLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI

Novità sulla installazione della scatola nera che potrebbe diventare obbligatoria. Disamina sulle finalità perseguite soprattutto in tema di truffe.

Novità in arrivo per la scatola nera che sta per assurgere a vero e proprio obbligo per tutte le auto italiane. Trattasi di una novità introdotta dagli emendamenti approvati dalla commissione industria del Senato al ddl concorrenza. Saranno oggetto delle nuove regole procedurali obbligatorie, dapprima i veicoli pubblici, e successivamente si passerà anche ai privati. A tal proposito, risulterà di estrema utilità l'analisi e l'interpretazione delle direttive europee in materia.

Tra le associazioni dei consumatori e le compagnie di assicurazioni non regna unanimità di vedute: le prime sono già pronte a scendere in campo per far sentire il proprio disappunto; le seconde invece, felici della novità, agiscono affinché gli oneri economici relativi all'installazione siano a carico degli automobilisti. Sono previsti dei cambiamenti anche nel settore dell'omesso pagamento del bollo auto.

Funzionalità della scatola nera: contro le truffe

La scatola nera, nonché la relativa installazione, viene promossa da parte di numerose assicurazioni, le quali offrono una diminuzione della polizza Si tratta di uno strumento satellitare, al cui interno vi è un Gps utile per la geo-localizzazione. In questo modo è possibile tener conto della velocità del mezzo, del tipo di frenata e della reale modalità di svolgimento di un ipotetico sinistro stradale: verrà registrato e conservato tutto.

Si cerca, così, di ostacolare e combattere le truffe derivanti da incidenti e anche da furti. Al momento, gli oneri economici sono a carico delle compagnie di assicurazione che possono indicare ai clienti dove rivolgersi per l'installazione, in base ad un programma di convenzione con le officine che provvedono all'inserimento del dispositivo. Lo scopo dell'introduzione della scatola nera, utile per un monitoraggio e un'attenta disamina dei dati registrati, consiste nel proporre agli automobilisti delle assicurazioni più snelle dal punto di vista economico. Per garantire la massima privacy, è previsto che i dati registrati siano soggetti a distruzione, con decorrenza a 7 giorni dall'acquisizione.

Ultima modifica ilLunedì, 27 Giugno 2016 12:32
Molto Nuvoloso

26°C

Roma

Molto Nuvoloso

Umidità: 66%

Vento: 17.70 km/h